top of page

Cina: la realtà ha superato l'immaginazione. Pandemia, morti e proteste dilaganti. Tutto tace....


Un amico molto molto ben informato mi scrive:

Stiamo cenando nella sala di un rinomato ristorante. Ci sono alcuni cinesi di “alto rango”.

La moglie di uno di costoro sta parlando con chiunque. Non vogliono tornare in Cina. A Pechino.

Non posso dirti esattamente cosa ci facciano qui, ma la situazione che narrano, è ben peggiore delle più fosche previsioni possibili. I morti si conterebbero a centinaia di migliaia se non a milioni. Le catene produttive sarebbero interrotte o peggio. Le “grandi fabbriche tutelate” (Apple, e similari) piantonate dall’esercito ed isolate completamente. Proteste ovunque. In alcuni quartieri, a causa dell’eccesso di cadaveri, starebbero dilagando casi di colera, peste e altre malattie infettive batteriche. Nel frattempo, antibiotici e antipiretici sarebbero introvabili dappertutto. Chi può, scappa nelle aree agricole o boschive. E stando a quanto dicono, non sarebbe che l’inizio. Parliamo di Pechino!

Sembrerebbe una situazione analoga a Bergamo nel terribile 2020. Su scala nazionale. I loro vaccini sarebbero assolutamente inadeguati. La mortalità dei sessantenni sarebbe a livelli oltre il 20% degli infetti.

I crematori avrebbero esaurito il gasolio per bruciare i cadaveri. Al che, starebbero procedendo a seppellirli nei cimiteri islamici, nelle grandi città dove previsti. E nelle discariche.

La protesta non contro il solo Xi. Ma contro il PCC sarebbe a livelli altissimi. Cosa ancora più importante, avrebbero perso il controllo delle forze di polizia in molti quartieri.

La gente non aprirebbe neppure le finestre per paura dei miasmi. E sta peggiorando. Se sta dicendo la verità (da ........ farei la tara: non vuole rientrare…) e anche solo la metà di quanto detto è vero, entro un mese la situazione li sarà peggio che esplosiva.

Ah. Ha notizie di gente che negativizzatasi si è riammalata dopo una settimana o poco più. Mi sembra surreale, a meno che non circolino contemporaneamente più epidemie di varianti. Se così fosse, altro che gli aeroporti. I confini vanno chiusi.

Pare comincerà il Giappone. E la situazione non è allegra neppure li. Ma a confronto, sembrerebbe il paradiso in terra.

In questo video potete vedere i cadaveri malamente bruciati; i resti buttati ovunque nelle discariche.

👇👇👇👇👇👇👇👇

Warning. Graphic. At Zhumadian Xiangshan Crematorium in #Henan Province (河南驻马店香山火葬场), #China, human bodies were not thoroughly cremated and the remains were discarded. The man shooting this video also complains about the pollution.

https://twitter.com/jenniferzeng97/status/1610840980080533504?t=GF_kostH89YhBjJMARHw5w&s=19

Pare ci siano elementi di prova. Situazione più che pericolosa. Se l’indice è davvero oltre 50 (tempo ti raddoppio sotto i due giorni) ogni possibile mutazione sta avvenendo. Sono una perfetta casistica di apparato di golgi piegato alla selezione virale e batterica. Potrebbe accadere qualsiasi cosa. E non limitatamente al Covid.

Qua occorrono decisioni rapide.

I disastri sono comprensibili attraverso la dimensione politica.

Quanto riportato è confermato anche da questo articolo.

Mancheranno anche farmaci a livello mondiale.

SICUREZZA NAZIONALE

https://beijingchannel.substack.com/p/chinese-health-official-tell-it-straight?utm_source=substack&utm_medium=email

88 visualizzazioni0 commenti
bottom of page