Il dividendo della pace è finito ed è tempo che la Cina si prepari ad un totale disaccoppiamento

Per comprendere la visione nazionalista di quel regime totalitario.

Dietro la retorica si nasconde un profondo odio verso l'occidente e la giustificazione dell'azione russa, spinta dalla Nato.

Il processo di globalizzazione degli ultimi decenni e la ricerca del vantaggio di potere da parte dell'America sono due facce della stessa medaglia: le due sono reciprocamente condizionate e reciprocamente avanzate. L'"operazione militare speciale" della Russia contro l'Ucraina è il risultato di questo ciclo di globalizzazione che ha completamente smascherato il suo potere e posto fine alla globalizzazione guidata dagli Stati Uniti.

L'espansione verso est della NATO è il motivo principale per cui la Russia ha preso l'iniziativa.

"Il dividendo della pace è terminato, ed è tempo che la Cina si prepari a un completo disaccoppiamento": sono R

riflessioni di Cheng Yawen professore a Shanghai.

Questo articolo sostiene che il conflitto russo-ucraino è un evento simbolico che sta ponendo fine alla marea della globalizzazione guidata dagli Stati Uniti, il che significa che la Cina non ha più l'ambiente di sviluppo esterno pacifico degli ultimi 40 anni. L'autore sottolinea che l'attuale "ordine basato su regole" è in realtà un ordine internazionale gerarchico centro-periferia dominato dai paesi occidentali.

A causa della loro forte capacità di gestire e controllare il capitale, Cina e Russia sono diventate gli ultimi due ostacoli per gli Stati Uniti per controllare ulteriormente la periferia globale, ed è inevitabile che incontreranno una repressione completa da parte dell'Occidente.

Pertanto, la Cina deve riesaminare la passata tradizione del multilateralismo, adeguare la priorità spaziale degli scambi esteri e rimodellare un nuovo ambiente internazionale favorevole alla sicurezza nazionale e allo sviluppo a lungo termine della Cina.

L'"operazione militare speciale" della Russia contro l'Ucraina, e il successivo confronto a tutto campo tra i paesi occidentali e la Russia, è un evento storico che ha posto fine alla marea della globalizzazione dagli anni '80.

Gli Stati Uniti hanno dirottato i loro alleati per imporre sanzioni mortali alla Russia e hanno costretto altri paesi del mondo a scegliere da che parte stare tra i paesi occidentali e la Russia.

Il mondo sta riapparendo teatro di battaglie per la vita o la morte cento anni fa, e porta anche enormi sfide alla Cina. La "fine della globalizzazione" ha impedito alla Cina di utilizzare l'ambiente di sviluppo esterno degli ultimi quattro decenni.

Gli Stati Uniti stanno promuovendo il processo di ricostruzione del sistema internazionale da esso dominato e il "disaccoppiamento" da Cina e Russia, che è molto probabilmente sarà ulteriormente rafforzato in futuro.

L'autore ritiene che in futuro Cina promuoverà la costruzione di un nuovo sistema globale, ovvero un sistema internazionale "a tre anelli" per garantire la sicurezza nazionale e lo sviluppo della Cina.

https://www.163.com/dy/article/H8T28O5Q052100BV.html

Fang Xinghai , vicepresidente della China Securities Regulatory Commission, ha proposto di accelerare l'internazionalizzazione dello yuan per prepararsi al rischio di un disaccoppiamento finanziario forzato.

Io concludo dicendo che la Cina è già in guerra, da anni.

Liminal warfare.

E lo dimostreremo nel libro.


0 visualizzazioni0 commenti