top of page

Portaerei cinese ha attraversato lo Stretto di Taiwan. Rilevate anche 33 sortite aeree e 10 navi

La portaerei cinese Shandong e due navi di supporto hanno attraversato lo stretto di Taiwan stamane. Tra ieri e oggi anche jet militari di Pechino hanno sciamato sullo stretto con 10 navi in appoggio


di Nicola Iuvinale

Il Ministero della Difesa Nazionale della R.O.C. ha comunicato che "una flottiglia della Marina dell'Esercito popolare di liberazione, guidata dalla portaerei 'Shandong', ha attraversato lo Stretto di Taiwan intorno a mezzogiorno".

La Shandong ha navigato "a ovest della linea mediana, in direzione nord", ha aggiunto la dichiarazione, riferendosi al confine non ufficiale nel mezzo dello stretto.

La Cina non riconosce quel confine invisibile tracciato durante la guerra fredda.

Il Ministero della Difesa Nazionale di Taiwan (MND) ha twittato di aver monitorato le tre navi. Stavano sterzando lungo il lato ovest della linea mediana. "Stiamo monitorando da vicino i loro movimenti e risponderemo di conseguenza", ha confermato il MND. La notizia ha fatto seguito a una dichiarazione all'inizio della giornata secondo cui 10 navi militari e 33 aerei militari cinesi erano stati rintracciati intorno a Taiwan in un periodo di 24 ore.

Il giorno prima, 11 navi erano vicine alle acque taiwanesi. La Cina effettua quotidianamente sortite o naviga con le sue navi da guerra intorno a Taiwan mentre aumenta la tensione attraverso lo stretto.

Tuttavia, il passaggio dello Shandong attraverso il corso d'acqua largo 180 chilometri è insolito. La Shandong è la prima portaerei costruita in Cina e la seconda al servizio della Marina dell'Esercito popolare di liberazione dopo il completamento e la messa in servizio della Liaoning.

Le relazioni tra Cina e Taiwan, al loro punto più basso da quando Xi Jinping è salito al potere a Pechino più di 10 anni fa, si sono deteriorate ulteriormente.

Pechino rivendica la Taiwan democratica e autogovernata come suo territorio e ha promesso di prenderla un giorno, con la forza se necessario.

Da quando la presidente taiwanese Tsai Ing-wen, che non accetta che l'isola faccia parte della Cina, è stata eletta nel 2016, Pechino ha aumentato i raid aerei e marittimi intorno all'isola.

La presenza di navi da guerra cinesi è costantemente monitorata e annunciata quasi quotidianamente da Taipei, ma dal marzo 2022 non si vedeva una portaerei attraversare lo stretto di Taiwan, largo 180 chilometri.

L'ultima dimostrazione di forza di Pechino di oggi arriva più di un mese dopo che la Cina ha lanciato esercitazioni aeree e navali intorno all'isola.

Durante i giochi di guerra di aprile, Pechino ha simulato attacchi contro Taiwan circondando l'isola e i media statali hanno riferito che dozzine di aerei avevano praticato un "blocco aereo".

Anche la Shandong partecipò a quelle esercitazioni, con caccia J15 schierati da lì, sebbene la nave non si trovasse nello Stretto, ma a sud-est di Taiwan.


18 visualizzazioni0 commenti
bottom of page