top of page

FBI: sforzi di influenza maligna della Cina e repressione transnazionale. Come avvengono e rimedi

L'Assistente del direttore per il controspionaggio del Federal Bureau of Investigation (FBI) ha reso il 27 settembre 2023 una testimonianza davanti al Comitato ristretto del Senato sull'Intelligence su come “Contrastare le operazioni di influenza maligna della Cina negli Stati Uniti”. È la risposta dell’intero governo americano all’attacco di quello della RPC.


di Nicola e Gabriele Iuvinale



Gli sforzi di influenza maligna della Cina

Il governo cinese, guidato dal Partito Comunista Cinese (PCC), rappresenta una minaccia per lo stile di vita americano. Il PCC persegue ogni strada possibile per distruggere la nostra società libera ed equa, sfidando le norme internazionali, rubando la nostra innovazione e i nostri posti di lavoro ed evitando la trasparenza, l’equità e la reciprocità nei suoi tentativi di indebolire gli Stati Uniti, il nostro popolo, la nostra economia e le nostre libertà. La Cina è impegnata in un’ampia e diversificata campagna per influenzare la società americana, le nostre istituzioni, le nostre aziende e i nostri leader per costringere il governo statunitense (USG) ad allinearsi con la politica cinese, promuovere gli interessi economici cinesi e garantire la stabilità della propria politica.

Quando questi sforzi di influenza sono sovversivi, non dichiarati, coercitivi o criminali, rientrano nella categoria dell’influenza straniera maligna, o MFI. In casi estremi, quando gli individui vengono minacciati o molestati, si parla spesso di repressione transnazionale o TNR.

Contrastare MFI e TNR sono tra le massime priorità dell’FBI e del governo americano.

Vale la pena notare che i riferimenti alla Cina si riferiscono al governo della RPC, che è controllato dal PCC. Io non credo, e nemmeno l’FBI, che il popolo cinese siano i nostri avversari, e noi certamente non crediamo che i cinesi americani lo siano; infatti, questi sono spesso oggetto di vessazioni da parte del governo della RPC, come parte della sua campagna per reprimere la libertà di parola in tutto il mondo.

Nel condurre il suo lavoro di controspionaggio, l’FBI cerca di proteggere quelle cose della nostra società che apprezziamo di più e dà priorità a ciò che i nostri avversari potrebbero tentare di prendere di mira.

Molte cose negli Stati Uniti rientrano in entrambe le categorie, compresi i cinesi americani. Non sono un rischio; sono a rischio.

Ancora più importante, sono americani e meritano tutte le protezioni che la Costituzione degli Stati Uniti offre loro e che l’FBI esiste per sostenere e salvaguardare.

Un tratto distintivo dell’approccio cinese all’influenza negli Stati Uniti è quello di puntare su obiettivi di ampio respiro e utilizzare molteplici vettori per raggiungerli. Gli sforzi di influenza della Cina non sono diretti solo al governo federale; il governo cinese ha ritenuto che l’influenza a livello subnazionale sia uno strumento efficace nel tentativo di manipolare l’ambiente a proprio vantaggio. I leader subnazionali – governatori, sindaci, specialisti dello sviluppo economico e leader aziendali, tra gli altri – sono spesso più concentrati sulla creazione di posti di lavoro, sugli investimenti di capitale, sull’espansione delle imprese nel mercato cinese e sugli scambi culturali o educativi e meno in sintonia con i metodi politici cinesi.

Come ha osservato il direttore dell’FBI Christopher Wray nel suo discorso del gennaio 2022 alla Biblioteca Reagan, “Il governo cinese comprende che i politici che oggi ricoprono ruoli minori potrebbero diventare più influenti nel tempo. Quindi cercano di coltivare presto i talenti – spesso funzionari statali e locali – per garantire che i politici siano tutti i livelli di governo saranno pronti a rispondere all’appello e a sostenere l’agenda di Pechino”.

Non esiste un’unica organizzazione cinese responsabile dell’attività di influenza negli Stati Uniti.

L’influenza cinese può provenire da più parti, poiché sia il governo cinese che il PCC supervisionano molteplici organizzazioni responsabili dei diversi aspetti delle attività di influenza della Cina.

Ad esempio, il Dipartimento del Lavoro del Fronte Unito (UFWD) è l’agenzia ufficiale del Partito Comunista Cinese che ha il compito di propagare il soft power cinese con l’obiettivo di influenzare il dialogo interno e internazionale verso gli interessi del PCC. Al di fuori della RPC, il FUWD opera in gran parte per procura, attraverso una serie di organizzazioni subordinate. Gli individui associati a queste organizzazioni comunemente esercitano un’influenza per conto del PCC nella sfera accademica, imprenditoriale, culturale e politica in modi che oscurano la mano del governo cinese o del PCC nell’influenzare gli Stati Uniti. Anche il Ministero della Sicurezza dello Stato (MSS), il Ministero della Pubblica Sicurezza (MPS) e il Ministero degli Affari Esteri sono tutti attivi in campagne di fronte unito e di influenza all'interno degli Stati Uniti. (I correlatori, Sarah Cook di Freedom House e Glenn Tiffert della Hoover Institution, hanno trattato questo argomento in maggior dettaglio. In fondo le loro dichiarazioni scaricabili).


La repressione transnazionale in Cina

Quando il governo della RPC usa minacce e intimidazioni per raggiungere i propri obiettivi di influenza, si impegna nella repressione transnazionale, un termine usato per descrivere le azioni dei governi stranieri per mettere a tacere, intimidire, molestare e persino rapire o uccidere i dissidenti che osano criticarli.

Incoraggiato dalla mancanza di conseguenze significative e a sostegno del proprio desiderio di controllare le popolazioni d’oltremare e mettere a tacere i critici, il governo della RPC e i suoi delegati si impegnano in attività repressive in tutto il mondo.

La Cina non è l’unico paese a fare questo: la portata e la portata del TNR sostenuto dai governi stranieri negli Stati Uniti e nel mondo sono in aumento.

Nell’aggiornamento del suo rapporto del 2023, Freedom House ha identificato 854 casi di TNR tra il 2014 e il 2022, con la Cina che rappresenta quasi il 30% di tali casi. Nel corso della sua revisione, Freedom House ha stabilito che il TNR sta diventando “un fenomeno normale” attraverso un numero crescente di governi che utilizza tattiche digitali, amministrative e fisiche per reprimere, mettere a tacere e cooptare obiettivi all’estero.

Gli obiettivi del TNR con sede negli Stati Uniti includono membri della diaspora, dissidenti, oppositori politici, giornalisti e sostenitori dei diritti umani e della democrazia. Le tattiche di TNR includono molestie online, coercizione per procura (comprese minacce a familiari e amici all'estero), controlli sulla mobilità, congelamento di beni, attacchi informatici, uso di spyware, campagne di disinformazione online, sorveglianza, intimidazione fisica, aggressione e rimpatrio forzato.


La risposta dell’FBI e del governo americano all’influenza straniera maligna e transnazionale della Cina. Esempi di presunta attività di IFM e TNR. Repressione

L'FBI è la principale agenzia investigativa incaricata di combattere l'influenza straniera maligna e la responsabilità di tali indagini ricade sulla Foreign Influence Task Force (FITF), una componente multi-agenzia gestita dalla Divisione di controspionaggio dell'FBI.

Il FITF gestisce i casi di IFM in tutto il paese, in stretto coordinamento con altre divisioni dell’FBI e numerosi partner del settore federale e privato. I casi TNR sono gestiti dalla Divisione di controspionaggio.

È importante notare che l’FBI non apre casi basati su attività protette dal Primo Emendamento; si concentra solo su quelle attività di influenza che sono sovversive, non dichiarate, criminali o coercitive e svolte da potenze straniere o dai loro delegati.

Il governo americano ha fatto grandi passi avanti nel suo sforzo per combattere l’influenza straniera, soprattutto dopo le elezioni presidenziali del 2016. Oltre a creare il FITF, l’FBI collabora con entità dei Dipartimenti di Stato e di Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, tra le altre agenzie, per affrontare la minaccia delle MFI. Insieme a questi partner, l’FBI conduce indagini, condivide ampiamente l’intelligence con funzionari elettorali statali e altri, fornisce briefing difensivi alle persone prese di mira e si sforza di educare il pubblico sulle minacce. Uno dei punti salienti dell'impegno di sensibilizzazione dell'FBI è la sua Threat Intimidation Guide, che descrive in dettaglio i tipi di minacce che una persona potrebbe affrontare e fornisce indicazioni su come rispondere. La guida è disponibile sul sito web dell'FBI ed è stata tradotta in dozzine di lingue. È importante sottolineare che il lavoro del governo americano per combattere le istituzioni di microfinanza viene rafforzato anche attraverso l'impegno strategico e l'ampia condivisione con le società di tecnologia e social media del settore privato.



Un altro esempio di partnership particolarmente efficace sono le task force di controspionaggio dislocate in tutti i 56 uffici sul campo dell’FBI. Queste task force sul campo sono gestite dalla National Counterintelligence Task Force (NCITF), istituita dall’FBI nel 2019 per coordinare le attività di controspionaggio del governo americano. L'NCITF è effettivamente il braccio d'azione della strategia di controspionaggio del presidente, sviluppata dall'Ufficio del Direttore del Centro nazionale di controspionaggio e sicurezza dell'intelligence nazionale.

Utilizza le capacità, le autorità e le risorse di quasi 50 agenzie per raggiungere obiettivi strategici che vengono poi eseguiti dai membri della task force negli uffici sul campo dell'FBI in tutto il paese. Ad esempio, i team NCITF si concentrano sulla protezione delle tecnologie chiave, come quella quantistica e ipersonica; si sono mobilitati per proteggere la ricerca critica sul vaccino contro il COVID 19 dalle spie straniere; e affrontare altri problemi impegnativi che richiedono una soluzione coordinata. È la risposta dell’intero governo americano all’attacco di tutto il governo della RPC.


Esempi di presunta attività di IFM e TNR

Dal 2020, il Dipartimento di Giustizia ha accusato decine di persone per attività legate a MFI o TNR. Per esempio:

  • Nel maggio 2023, l'FBI ha arrestato Liang Litang per aver agito come agente non dichiarato della RPC. Tra il 2018 e almeno il 2022, Liang avrebbe fornito ai funzionari dell'FWD e dell'MPS informazioni su individui e organizzazioni dell'area di Boston, comprese fotografie e informazioni sui dissidenti della RPC; organizzato una contro-protesta contro i dissidenti pro-democrazia; e ha fornito i nomi delle persone all'MPS in modo che potessero essere reclutate.

  • Il 10 aprile 2023, l'ufficio del procuratore statunitense per il distretto orientale di New York ha accusato 44 cittadini cinesi di aver condotto campagne di disinformazione online che promuovevano la propaganda della RPC e di aver tentato di intimidire e mettere a tacere i critici della RPC. Una denuncia ha accusato 34 membri del gruppo di lavoro del progetto speciale 912 dell'MPS di aver cospirato per commettere molestie interstatali e trasmettere minacce straniere come parte di un'operazione di influenza della RPC volta a plasmare l'opinione pubblica statunitense sulle piattaforme di social media e prendere di mira i dissidenti anti-RPC. I 34 membri dell’MPS si sarebbero mascherati da americani sulle piattaforme dei social media statunitensi e avrebbero ricevuto l’incarico di seminare divisioni e minare la democrazia diffondendo narrazioni antidemocratiche dal 2020 al 2021, gli account MPS 912 hanno pubblicato contenuti politicamente controversi sulle sparatorie perpetrate dalla polizia negli Stati Uniti, sull'insurrezione del 6 gennaio, sull'assistenza sanitaria, sul COVID-19, sull'aborto e sull'immigrazione.

  • Una seconda denuncia ha accusato 10 cittadini cinesi, tra cui funzionari di MPS e della Cyberspace Administration of China (CAC), nonché un ex dipendente di una società di videoconferenza statunitense, di aver manipolato i sistemi video di una società statunitense per censurare il discorso politico e religioso di individui che si trovano negli Stati Uniti. Cittadini cinesi hanno cospirato per intimidire e molestare i partecipanti a una serie di riunioni video nel 2020 per commemorare il 31° anniversario del massacro di piazza Tiananmen.

  • Nel 2022, l'FBI e il Dipartimento di Giustizia hanno annunciato accuse in tre casi TNR che coinvolgevano funzionari governativi cinesi: nel primo, un ex ufficiale dell'MPS ha assunto un investigatore privato per tentare di far deragliare la campagna del Congresso di un ex manifestante di piazza Tiananmen in corsa per il Primo Distretto congressuale di New York. L'ex ufficiale dell'MPS ha incaricato l'investigatore privato di produrre informazioni dispregiative assegnando alla vittima una scorta e poi ha sostenuto l'uso della violenza se ciò non avesse funzionato.

  • Nel secondo caso l'FBI ha accusato di omicidio quattro agenti dei servizi segreti della MSS e un cittadino americano presumibilmente sorvegliando i dissidenti pro-democrazia a New York. L’MSS ha incaricato il cittadino statunitense di gestire un’associazione pro-democrazia in modo da poter tenere traccia dei dissidenti e riferire al governo cinese. Alcuni di questi dissidenti sono stati arrestati mentre si recavano a Hong Kong.

  • Infine, nel terzo caso, l'FBI ha accusato un uomo d'affari e due investigatori privati incaricati dal governo cinese di molestare e sorvegliare numerosi dissidenti sul suolo americano. Uno di questi dissidenti era un ex manifestante di piazza Tiananmen la cui figlia era una pattinatrice olimpica che gareggiava alle Olimpiadi di Pechino. Il governo cinese lo ha preso di mira nel tentativo di accertare se avrebbe viaggiato con sua figlia per poterlo arrestare.

  • E, nella violazione più sfacciata di tutte, nell'aprile 2023, il governo americano ha accusato due persone di aver presumibilmente gestito una stazione di polizia non dichiarata sul suolo americano per conto dell'MPS. Uno degli individui è anche accusato di aver preso di mira il responsabile della campagna elettorale dell'ex manifestante di piazza Tiananmen candidato al Congresso di New York, nell'ambito della campagna del governo cinese volta a sopprimere la sua libertà di parola.

Raccomandazioni

Questo l'elenco di raccomandazioni sottoposto all'esame del Comitato:

  • Aumentare gli sforzi per educare e informare le popolazioni più a rischio. L'opinione pubblica americana, a tutti i livelli, deve essere informata delle intenzioni e delle tattiche del PCC. Armati di informazioni su come possono essere presi di mira e manipolati, gli americani possono riconoscere gli sforzi di influenza quando li incontrano e insistere sulla trasparenza e sull’uguaglianza nelle loro interazioni con la Cina. Se si può trovare un lato positivo nell’episodio del pallone spia cinese dell’inizio di quest’anno, è che il pubblico americano ha potuto guardare in cielo e vedere di persona ciò che molti di noi già sapevano: il governo cinese ci sta spiando. Sebbene un pallone spia sia una minaccia evidente, le minacce di influenza straniera maligna, repressione transnazionale e spionaggio economico sono spesso nascoste. Udienze come questa sono un modo importante per illuminare il pubblico americano e renderlo più resistente alle minacce poste dalla Cina, ma è necessaria una campagna educativa molto più ampia e completa.

  • Aumentare le partnership a tutto campo. L’approccio globale del governo cinese richiede una risposta da parte di tutto il governo e di tutta la società. La Cina riuscirà nei suoi sforzi se il pubblico americano, così come le aziende, le università e il governo della nazione, non saranno in sincronia. Questo non è un problema che il governo americano può risolvere da solo.

  • Adottare una nuova legge o modificarne una esistente per criminalizzare l'attività del TNR. Attualmente, gli individui accusati a causa del loro comportamento TNR possono essere accusati solo in base alle leggi più generali perché gli Stati Uniti non dispongono di strumenti legali specifici per TNR. Questi includono stalking, frode telematica, menzogna alle forze dell'ordine federali, ostruzione alla giustizia e azione per conto di una potenza straniera. In alcuni casi, l’FBI e il Dipartimento di Giustizia non sono stati in grado di perseguire accuse penali, nonostante possedessero prove evidenti che i soggetti avevano preso di mira individui residenti negli Stati Uniti e cittadini statunitensi all’estero. Molti paesi che perpetrano TNR sono diventati abili nell’utilizzare procuratori come investigatori privati. Attualmente non è illegale per un investigatore privato condurre attività di sorveglianza per conto di un governo straniero. Uno statuto TNR che criminalizzi specificatamente l’attività TNR come la sorveglianza di un dissidente consentirebbe al governo degli Stati Uniti di scoraggiare più efficacemente l’attività TNR e comunicare i suoi sforzi al pubblico.

  • Sostenere il finanziamento e il personale della forza lavoro del controspionaggio statunitense. Il team collettivo di controspionaggio del governo americano è più efficace ed efficiente che mai, collaborando e condividendo informazioni tra loro in modi nuovi ed eseguendo operazioni innovative e strategiche contro stati-nazione ostili. Tuttavia, il nostro personale è ampiamente in inferiorità numerica rispetto ai nostri avversari in costante adattamento. Una forza lavoro di controspionaggio forte, capace e dotata di risorse adeguate può fungere da guardiano della nazione contro le minacce attuali e future.


Witnesses


Glenn Tiffert Distinguished Research Fellow Hoover Institution

os-gtiffert-092723
.pdf
Download PDF • 259KB

Sarah Cook Senior Advisor for China, Hong Kong, and Taiwan Freedom House

os-scook-092723
.pdf
Download PDF • 773KB

Alan Kohler President Pamir Consulting, and Former Assistant Director of the FBI's Counterintelligence Division

os-akohler-092723
.pdf
Download PDF • 511KB

Video Hearings



29 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page