top of page

La marcia globale dello Yuan acquista slancio nei paesi BRI e in Russia

La coppia yuan-rublo ha stabilito a marzo la quota record del 39% di scambi sul mercato valutario russo detronizzando quella dollaro-rublo


di Nicola e Gabriele Iuvinale


Il 10 aprile scorso la Banca centrale Russa ha annunciato che la coppia yuan/rublo ha stabilito a marzo la quota record del 39% di scambi sul mercato valutario russo.

La coppia ha detronizzato quella dollaro USA/rublo, la cui quota è scesa al 34% nello stesso periodo, la più bassa da anni.

Un rapporto di Bloomberg all'inizio di aprile affermava che lo yuan ha sostituito il biglietto verde come valuta più scambiata in Russia.

All'inizio di aprile, NBD-Bank, una banca russa per le piccole e medie imprese, ha annunciato che avrebbe aderito al sistema di pagamento interbancario transfrontaliero, o CIPS, specializzato nella compensazione dei pagamenti in renminbi (RMB) transfrontaliero.

Alla fine dello scorso anno, il Ministero delle Finanze della Federazione Russa ha annunciato che avrebbe cambiato la struttura del suo National Wealth Fund, in base al quale le attività in RMB possono assumere una ponderazione massima del 60%, con l'oro consentito del 40%. La NWF non investirà più in attività denominate in dollari statunitensi.

La storia in Russia è solo un'istantanea dei progressi compiuti dal RMB in termini di presenza e utilizzo più ampi nei mercati valutari internazionali.

Entro la fine del 2022, lo yuan cinese aveva superato l'euro diventando la seconda valuta di riserva estera del Brasile, rappresentando il 5,37% delle riserve valutarie internazionali del Paese.

L'Argentina ha deciso di passare dal dollaro al renminbi per tutti i regolamenti delle importazioni dalla Cina a partire da maggio, si legge in una dichiarazione pubblicata dall'ambasciata cinese in Argentina del 27 aprile.

A febbraio, la People's Bank of China, la banca centrale del paese, ha firmato un accordo con la banca centrale brasiliana per i pagamenti in renminbi. Ciò indica che i due paesi possono utilizzare le valute locali come valuta intermediaria negli scambi.

A metà marzo, la Export-Import Bank of China ha raggiunto la prima cooperazione di prestito in RMB con la Saudi National Bank, la più grande banca commerciale dell'Arabia Saudita.

Alla fine di febbraio, la Central Bank of Iraq, o CBI, la banca centrale del Paese, ha annunciato un piano per incrementare i saldi delle banche irachene che hanno conti in yuan presso le banche cinesi. Mentre l'Iraq è il secondo paese produttore di petrolio dell'Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio, l'ultima mossa della CBI potrebbe spingere altri membri dell'OPEC a seguire l'esempio e aumentare l'utilizzo di RMB, secondo Lin Boqiang, capo del China Institute for Studies in Energy Politica all'Università di Xiamen.

Secondo il team di ricerca macroeconomica di China Merchants Securities, l'internazionalizzazione di una valuta è misurata principalmente dai pagamenti internazionali, dalle riserve valutarie e dai prezzi delle materie prime.

Il RMB ha compiuto progressi in tutte e tre le aree, il che è particolarmente evidente dopo la pandemia di COVID-19.

Il 28 marzo, la compagnia petrolifera nazionale cinese CNOOC e la francese TotalEnergies hanno regolato il primo scambio di gas naturale liquefatto denominato in yuan tramite lo Shanghai Petroleum and Natural Gas Exchange. In base a questo accordo sono state scambiate circa 65.000 tonnellate di GNL importate dagli Emirati Arabi Uniti.

I sette contratti future denominati in yuan per petrolio greggio, minerale di ferro, rame e olio di palma lanciati dal 2018 sono serviti come importanti punti di riferimento per i regolamenti delle materie prime in RMB, ha affermato Wang Jiaqiang, ricercatore senior del BOC Research Institute, un'unità della Banca della Cina.

Il CIPS, il sistema di pagamento indipendente sviluppato dalla PBOC, fornisce servizi di compensazione e regolamento per operazioni transfrontaliere in RMB e attività offshore di istituzioni estere. CIPS non solo soddisfa la domanda di transazioni in RMB negli scambi economici, commerciali e finanziari internazionali, ma fornisce anche l'infrastruttura per l'internazionalizzazione del RMB, ha affermato Xu Zaiyue, presidente di CIPS Co Ltd, la società che si occupa dello sviluppo e della manutenzione di CIPS.

Lanciato ufficialmente all'inizio del 2012, CIPS è stato collegato a istituzioni finanziarie in più di 30 paesi. A metà febbraio, la Banca nazionale della Cambogia, la banca centrale del paese, ha annunciato di voler aderire al CIPS per incrementare il commercio, gli investimenti e il turismo tra i due paesi attraverso transazioni denominate in yuan e per rendere la gestione della valuta cinese nella valuta del paese riserve internazionali più facili.

Nel 2009, la Cina ha iniziato a promuovere l'internazionalizzazione del RMB effettuando il primo regolamento transfrontaliero in yuan. In una conferenza stampa all'inizio di marzo, Pan Gongsheng, vice governatore della PBOC, ha affermato che il RMB ha costruito una rete preliminare per uso internazionale negli ultimi dieci anni circa tra la creazione di banche di compensazione RMB, lo sviluppo del mercato offshore RMB, continuato l'apertura del mercato finanziario interno e l'espansione all'estero delle istituzioni finanziarie cinesi.

"Attualmente, l'internazionalizzazione del RMB deve affrontare migliori opportunità e un ambiente più amichevole in generale", ha affermato Pan.

Da un lato, negli ultimi anni una tendenza alla "de-dollarizzazione" ha investito gran parte del mondo. In un vertice di marzo, i ministri delle finanze e i governatori delle banche centrali dell'ASEAN hanno concordato di rafforzare le valute regionali nella regione e di essere meno dipendenti dalle valute estere come il dollaro USA.

Alla fine di gennaio, i funzionari di Brasile e Argentina hanno affermato di aver preso in considerazione la creazione di una valuta comune per le due economie. Gli Emirati Arabi Uniti e l'India stanno negoziando un allontanamento dal dollaro, utilizzando la rupia indiana nel commercio di materie prime non petrolifere, secondo Reuters. Per la prima volta in 48 anni, l'Arabia Saudita ha indicato la sua apertura al commercio di valute diverse dal dollaro USA.

Come ha spiegato Wang del BOC Research Institute, negli ultimi anni il dollaro USA è stato utilizzato più frequentemente come arma finanziaria e strumento sanzionatorio durante i conflitti geopolitici. Ha gravemente compromesso l'immagine internazionale del biglietto verde.

Alla luce dell'inasprimento del contesto creditizio in Europa e negli Stati Uniti, il valore finanziario del RMB è diventato sempre più evidente, ha affermato Ming Ming, capo economista di CITIC Securities.

Mentre le banche centrali cercano di diversificare le loro riserve di valuta estera, è probabile che il RMB veda aumentare ulteriormente la sua ponderazione come valuta di riserva, ha affermato Ming.

Nell'agosto 2022, il Fondo monetario internazionale ha aumentato la ponderazione del RMB nel paniere di valute che compongono i diritti speciali di prelievo, un'attività di riserva internazionale nota anche come DSP, di 1,36 punti percentuali al 12,28%.

Sebbene il RMB abbia mantenuto la sua posizione di quinta valuta più attiva per i pagamenti globali in base al valore sulla base dei dati di febbraio di SWIFT, la valuta cinese rappresentava solo il 2,19% della quota di mercato globale, mentre il dollaro USA continuava a dominare con una quota del 38,43% di tutte le pagamenti globali.

La crescente internazionalizzazione del RMB può essere integrata più profondamente con iniziative come la Belt and Road Initiative.

Gli accordi bilaterali in valute locali possono essere promossi per il commercio di materie prime, ha affermato Zhang Jingjing, capo analista macroeconomico per China Merchants Securities.

Dovrebbero essere sviluppati più prodotti finanziari verdi denominati in yuan per alimentare una maggiore domanda di trading in RMB. È possibile costruire un ponte multilaterale che colleghi le valute digitali delle banche centrali tra le economie asiatiche in modo che le soluzioni digitali possano facilitare l'internazionalizzazione del RMB, ha affermato Ming.

Fonte: ChinaDaily


14 visualizzazioni0 commenti

Comentarios


bottom of page