top of page

Confermata la routinizzazione delle esercitazioni militari sino-russe (anche) sul Pacifico

G e N Iuvinale


Il Capo di Stato Maggiore Generale delle Forze Armate, Primo Vice Ministro della Difesa della Federazione Russa, il Generale dell'Esercito Valery Gerasimov ha tenuto oggi (9 giugno) colloqui in videoconferenza con il Generale Liu Zhenli, Capo di Stato Maggiore del Dipartimento di Stato Maggiore Congiunto della Commissione Militare Centrale della Repubblica popolare cinese, nominato da Xi Jinping nel marzo 2023.



Valery Gerasimov

I due alti militari si sono scambiati opinioni sull'attuazione dei consensi raggiunti dai rispettivi Capi di stato di Russia e Cina e sull'approfondimento della cooperazione tra i due eserciti.


Le forze armate dei due Paesi dovrebbero continuare a condurre attività congiunte in termini di addestramento operativo e al combattimento, ha affermato Gerasimov.


La Russia, inoltre, ha accettato l'invito della Cina di partecipare all'esercitazione Northern/Interaction-2023 organizzata da quest'ultima. La notizia è stata confermata anche dal Ministero della Difesa della Repubblica Popolare di Cina in una nota odierna.


Liu Zhenli

Tale iniziativa sarà un ulteriore approfondimento della cooperazione militare in fieri e farà seguito al sesto pattugliamento strategico aereo congiunto svoltosi martedì e mercoledì scorsi nella regione dell'Asia-Pacifico.


Come riporta il Global Time oggi (9 giugno), l'esercitazione Northern/Interaction-2023 "sarà probabilmente la seconda esercitazione strategica congiunta Cina-Russia che si terrà in Cina".


Nell'agosto 2021, Pechino ha ospitato la Russia nell'esercitazione strategica di cinque giorni denominata Western/Interaction-2021 (detta anche Zapad/Interaction o Sibu/Interaction), nella regione autonoma di Ningxia Hui della Cina nordoccidentale.


Come la Cina, anche la Russia tiene annualmente esercitazioni strategiche, segnatamente in quattro direzioni: lo Zapad occidentale, il Kavkaz meridionale, il Tsentr centrale e il Vostok orientale.


Ora che i due Paesi hanno svolto la Western/Interaction e la North/Interaction, tali "esercitazioni potrebbero diventare regolari e svolgersi su base rotazionale simile al quelle russe, concentrandosi sulla cooperazione militare in diverse regioni", ha riferito oggi il Global Time.


Il coordinamento tra la Russia e la Repubblica popolare cinese sulla scena internazionale ha un effetto stabilizzante sulla situazione mondiale, ha detto oggi Gerasimov all'omologo cinese Liu Zhenli. "Un esempio di ciò sono le esercitazioni militari congiunte sia bilaterali che nell'ambito dell'Organizzazione per la cooperazione di Shanghai e dell'ADMM Plus che promuovono l'approfondimento di contatti di difesa positivi", ha aggiunto.


"La pratica dell'addestramento operativo e al combattimento congiunto da parte delle forze armate russe e dell'Esercito popolare di liberazione cinese dovrebbe continuare ad essere una priorità in futuro", ha concluso il capo di stato maggiore delle forze armate russe.





16 visualizzazioni0 commenti

Komentarze


bottom of page