top of page

Okinawa: aumenta la presenza dei caccia stealth F-35 delle forze armate statunitensi

Com'era prevedibile, il recente meeting tra il Presidente cinese Xi Jinping con l'omologo americano Biden non ha raffreddato le tensioni militari tra i due Paesi. Gli Stati Uniti, infatti, hanno dichiarato che sono necessarie "misure di deterrenza rafforzate" nell'Indo-Pacifico, aumentando in modo significativo il numero delle forze aeree nelle roccaforti militari del Pacifico occidentale



G e N Iuvinale


Secondo quanto riportato dal sito web statunitense "Air Force and Pacific Air Forces Magazine" il 21 novembre scorso, dalla base aerea statunitense Hill Air Force Base, nello Utah, i caccia stealth F-35 sono arrivati all'esercito statunitense in Giappone, nella base aerea di Okinawa Kadena, aumentando in modo significativo il numero delle forze aeree statunitensi nei caccia di quinta generazione nelle roccaforti militari del Pacifico occidentale.


Attraverso un comunicato stampa, la base aerea di Kadena ha dichiarato che i caccia F-35 del 4th Fighter Squadron sono stati ufficialmente dispiegati nella base, ma non ne ha rivelato il numero esatto.


A marzo scorso, l'aeronautica statunitense aveva schierato a Okinawa gli F-35 del 356° squadrone di caccia della base aerea di Eielson, in Alaska. La dichiarazione rilasciata dal 4° Fighter Squadron affermava:


"Con questo dispiegamento, il nostro squadrone continuerà il nostro lavoro a Kadena e migliorerà la nostra interoperabilità con i nostri alleati e partner. Non vediamo l'ora di condividere esperienze e tattiche con le varie unità di volo a Kadena per migliorare le nostre misure di deterrenza e aggiungere maggiore flessibilità al teatro dell'Indo-Pacifico".

Vale la pena notare che l'Aeronautica militare degli Stati Uniti sta ruotando le unità di caccia a Kadena dall'ottobre 2022, quando ha annunciato che avrebbe ritirato tutti i 48 caccia F-15C/D dalla base, ponendo fine a più di 40 anni di impiego continuo dei velivoli pesanti.


Finora, l'USAF ha schierato quasi tutti i modelli di caccia attivi, come gli F-22, gli F-35, gli F-16, gli F-15E, ecc. nella base di Kadena, richiamando unità da tutto il mondo, "con la sola eccezione degli aerei da attacco A-10".


Alcune analisi suggeriscono che questo potrebbe avere a che fare con il fatto che l'aereo d'attacco A-10 è troppo vecchio e sta per essere ritirato, e che l'aeronautica statunitense considera la sua sopravvivenza durante le operazioni nelle aree ad alto rischio del Pacifico occidentale come una preoccupazione.

Il sito web dell'Air and Space Force Journal afferma, inoltre, che l'USAF ha assicurato una presenza permanente di caccia americani alla base di Kadena, facendovi affluire a rotazione continui velivoli.


"Okinawa è in una posizione strategica a 400 miglia a est di Taiwan. In caso di scoppio di un conflitto nello Stretto di Taiwan, la base di Kadena sarebbe un'importante area di sosta per l'intervento degli Stati Uniti".

Il rapporto dell'Air and Space Force Journal sottolinea che la base, che è stata definita come la "pietra miliare della sicurezza nel Pacifico" dell'esercito statunitense, dispone di un gran numero di aerei di rifornimento, di comando e controllo e di elicotteri di salvataggio, oltre ai jet da combattimento.


La base dispone di due piste di decollo e atterraggio di oltre 3.600 metri, in grado di far decollare e atterrare tutti i tipi di grandi aerei da guerra statunitensi, tra cui queli per la ricognizione elettronica e strategica e bombardieri strategici, nonché di strutture complete per la manutenzione degli aerei da guerra.


Negli ultimi anni, l'Aeronautica Militare degli Stati Uniti ha ritenuto che la base aerea di Kadena fosse troppo vicina alla terraferma cinese e potrebbe risultare vulnerabile a intensi attacchi missilistici da parte dell'Esercito Popolare di Liberazione (PLA).

Per questo, l'USAF ha preso in considerazione la possibilità di disperdere e dislocare gradualmente i principali aerei da combattimento assemblati nella base. D'altro canto, però, l'Aeronautica Militare statunitense non è disposta a rinunciare all'importante posizione strategica della base. Oltre ad inviare a rotazione alla base di Kadena vari tipi di caccia per familiarizzare con l'ambiente operativo della regione del Pacifico occidentale, l'USAF sta valutando di schierare i più recenti caccia pesanti F-15EX per garantire che la potenza aerea statunitense ad Okinawa non rimanga indietro rispetto a quella della PLA.


Inoltre, a partire da novembre di quest'anno, l'US Air Force dispiegherà anche gli aerei senza pilota MQ-9 "Reaper" nella base di Kadena, nel mare e nello spazio aereo circostanti per effettuare ricognizioni continue.

13 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page