top of page

Raddoppia il numero dei taiwanesi interrogati in Cina dopo la revisione della legge sullo spionaggio

I taiwanesi devono affrontare interrogatori alla dogana, incluso un caso in hotel e i cellulari vengono controllati per verificare la presenza di dichiarazioni politiche critiche nei confronti della Cina. L'Ufficio per la sicurezza nazionale (NSB) di Taiwan ha osservato che la direzione legislativa della Cina, per i prossimi tre o quattro anni sarà strettamente correlata alle sue norme di sicurezza nazionale. Ha anche avvertito i cittadini taiwanesi di prestare particolare attenzione quando entrano nei confini della Cina.



Il numero di taiwanesi che hanno riferito di essere stati interrogati mentre viaggiavano in Cina è più che raddoppiato, da quattro a nove, dopo che Pechino ha approvato le revisioni della legge sul controspionaggio.

Oggi, il capo dell'Ufficio per la sicurezza nazionale (NSB), Tsai Ming-yen, ha affermato che da quando la Cina ha ampliato la sua legge sul controspionaggio a luglio, il numero di casi di taiwanesi interrogati in Cina è raddoppiato. In un caso, un individuo non è stato interrogato al suo ingresso ma dopo dopo aver effettuato il check-in in un hotel, il che è insolito, ha detto Tsai.

Mercoledì, durante una sessione del Comitato per la difesa nazionale e estera, il legislatore del Partito democratico progressista (DPP) Lo Chih-cheng ha chiesto se i taiwanesi che hanno recentemente visitato la Cina si siano trovati ad affrontare maggiori difficoltà dopo che la Cina ha approvato la revisione della legge sul controspionaggio. Tsai ha risposto che nella prima metà di quest'anno si sono verificati quattro casi simili, ma questo numero è salito a nove da quando sono entrate in vigore le nuove norme.

Tutte queste persone sono tornate a Taiwan senza essere state detenute in Cina. Tuttavia, sono stati fermati e interrogati all'ingresso e all'uscita dalla dogana cinese, ed è stato anche controllato il contenuto dei loro telefoni cellulari.

Le nove persone sottoposte a interrogatorio includevano membri di organizzazioni sociali, studiosi e taiwanesi sposati con cinesi. Inoltre, ci sono stati 13 casi recenti di cittadini taiwanesi detenuti o imprigionati in Cina.

Durante il processo di interrogatorio dei taiwanesi le autorità cinesi avrebbero indagato principalmente su qualsiasi dichiarazione politica fatta da tali persone ed avrebbero esaminato i registri delle comunicazioni e i messaggi dei telefoni cellulari per qualsiasi contenuto critico nei confronti della Cina.

L'NSB ha osservato che la direzione legislativa della Cina, per i prossimi tre o quattro anni sarà strettamente correlata alle sue norme di sicurezza nazionale. Ha anche avvertito i cittadini taiwanesi di prestare particolare attenzione quando entrano nei confini della Cina.

11 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page