top of page

USA prossimi a perdere la leadership in Asia e Pacifico


Foncus on Indo-Pacific

G Iuvinale

La Cina è a un passo dalla supremazia regionale in Asia. E' quanto racconta l’ultimo Asia Power Index del think tank australiano Lowy Institute. Il report, pubblicato lo scorso 5


febbraio, si occupa di analizzare il potere effettivo di 26 Paesi nella regione per capacità economica, capacità militare, resilienza, risorse future, relazioni economiche, reti di difesa, influenza diplomatica e influenza culturale.

“Nonostante brusco allontanamento della Cina a causa della politica Zero Covid, spiega la responsabile del progetto Susannah Patton, la riapertura nel 2023 potrebbe essere un’importante finestra di opportunità per riconquistare i suoi tradizionali vantaggi in Asia: prossimità e connettività”.

Dai dati evidenziati nel rapporto emerge un netto avanzo della Cina nelle relazioni economiche regionali, con un punteggio di 98,3 euro contro i 53,7 degli Stati Uniti. Anche il fenomeno del decoupling sembra limitato ad alcune tecnologie strategiche, mentre nella realtà dei fatti Washington continua a investire di più nella Repubblica popolare che in India.

“L’era del primato incontrastato degli Stati Uniti in Asia è finita”, conclude l’analisi.

10 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page