Gli Stati Uniti possono scoraggiare l'allineamento sino-russo?

La combinazione del peso economico e tecnologico della Cina con le abbondanti risorse e le potenti forze armate della Russia potrebbe produrre un potenziale di molto superiore alla semplice somma delle forze individuali dei due paesi


di Nicola Iuvinale

George Beebe è un ex capo analista della CIA esperto della Russia e che ha fatto parte dello staff del vicepresidente Cheney dal 2002 al 2004.

Nel suo articolo di oggi sul "The National Interest" dal titolo "Can the United States Discourage Sino-Russian Alignment?" tratta un tema fondamentale: come gestire l'emergere di una partnership sempre più anti-USA tra Cina e Russia.

Impedire agli avversari di dominare il continente eurasiatico è, quindi, per Beebe un imperativo strategico degli Stati Uniti.

"Sebbene Washington si sia recentemente resa conto dei pericoli che la crescente potenza cinese pone, un'altra minaccia ha avuto poca attenzione: l'emergere di una partnership sempre più anti-USA tra Cina e Russia".
"La combinazione del peso economico e tecnologico della Cina con le abbondanti risorse e le potenti forze armate della Russia potrebbe produrre un potenziale di molto superiore alla semplice somma delle forze individuali dei due paesi".

Mosca è intenzionata a un allineamento strategico con Pechino a prescindere dalle politiche statunitensi?

Cosa sta guidando la politica cinese verso la Russia?

E cosa possono fare gli Stati Uniti per scoraggiare l'allineamento sino-russo contro gli interessi americani?

Il Centro per l'interesse nazionale e un gruppo di esperti all-star hanno discusso di queste importanti questioni in questo webinar.


28 visualizzazioni0 commenti